Jump to: navigation, search

Getting Started

Revision as of 13:30, 9 July 2014 by Abasoni (Talk | contribs)

(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)

Queste pagine sono dedicate all’installazione e all'utilizzo dell'applicazione Starter Kit (di seguito denominato SK).

Breve presentazione di SK e sue funzionalità

SK è un pacchetto software sviluppato dai ricercatori di SP7 -provenienti da diversi istituti del CNR- esperti nella realizzazione di Infrastrutture di dati e servizi geospaziali, nell’ambito del progetto RITMARE SP7.
Questa guida ha l'obiettivo di supportare i ricercatori ad abilitare servizi interoperabili per la condivisione di dati geospaziali e/o osservativi conformi agli standard nazionali ed internazionali.
In particolare, SK è rivolto principalmente ai gruppi di ricerca e/o istituti del progetto RITMARE che non dispongono di strumenti idonei allo scopo.

L'applicazione è stata sviluppata partendo da prodotti open source con l'aggiunta di alcuni moduli creati appositamente per meglio rispondere alle esigenze del progetto.
La suite offre un ambiente per la gestione, la pubblicazione e la visualizzazione di dati (ed eventuale download) attraverso servizi web standard per le seguenti macro-categorie di dati:

  1. mappe o layer (strati informativi geografici). Permettendo di pubblicare, visualizzare i dati geografici, siano essi vettoriali, raster o coverage. Utilizza una soluzione open-source basata sulla piattaforma GeoNode, appositamente personalizzata per le esigenze di progetto. Essa supporta le principali operazioni per: caricamento dati, archiviazione dati, vestizione ed esposizione web (visualizzazione e/o accesso/download secondo interfacce standard WMS, WFS, WCS).
  2. osservazioni provenienti da sensori di varia natura (boe, glider, mooring,stazioni meteo, etc.). Utilizza una soluzione open-source basata sulle specifiche Sensor Web Enablement (SWE), come implementate dall'iniziativa denominata 52°North (52N). Essa supporta le principali operazioni per: caricamento dei dati osservativi, archiviazione e gestione dati in un Data Base Management System, esposizione delle osservazioni su web (secondo interfaccia standard SOS).
  3. documenti (file di testo, fogli di calcolo, immagini ecc.)


Una delle funzionalità cruciali di SK è l'ambiente per la metadatazione denominato EDI che da la possibilità di creare, modificare e consultare i metadati relativi ai dati inseriti (risorse geografiche, dati osservativi e documenti) che ne permettano la descrizione secondo standard nazionali e internazionali (Repertorio Nazionale dei Dati Territoriali – RNDT, INSPIRE e SensorML).
I metadati, compilati attraverso questo modulo, sono semanticamente arricchiti per potenziare le funzioni di discovery successive e il loro reperimento da parte del ricercatore stesso o altri utenti abilitati (per approfondimenti: vedi pagina relativa).

Inoltre SK permette di gestire (per ogni dato inserito) i permessi consentendo/non consentendo agli utenti registrati di:

  • visualizzare
  • editare
  • scaricare i dati


Lo SK viene rilasciato con licenza open source (GPL v.3.0) e distribuito in forma di macchina virtuale pronta per l’uso. Il prodotto, una volta installato mette a disposizione, con un'interfaccia utente facile ed intuitiva, gli strumenti e i servizi che costituiscono un nodo locale di Infrastruttura di Dati Spaziali, con le caratteristiche sopra descritte.

Come richiedere SK?

Per i gruppi di ricerca che partecipano al progetto RITMARE e intendono attivare un proprio nodo di Infrastruttura di Dati Spaziali, è sufficiente rispondere alla Call for Participation. Sarà attivata l'installazione della macchina virtuale SK su un proprio server, o si potrà richiedere che venga ospitata da SP7 su un proprio server. Agli utenti autorizzati e' fornito un supporto tecnico, costituito in prima istanza dalle pagine che troverete in questo wiki sotto la categoria "Learning", da una pagina di FAQ, e dal personale di SP7 (invia una mail a: help.skritmare@irea.cnr.it).

Coloro che non partecipano a RITMARE possono partecipare alla Call for Participation specificando nel formulario che non sono interni a RITMARE oppure possono inviare una mail all'Help Desk: help.skritmare@irea.cnr.it

Installazione di SK

SK viene rilasciato come applicazione virtuale. Questo è il primo passo da intraprendere per ottenere il pacchetto software. Alla pagina dedicata, installazione SK, gli amministratori di sistema troveranno tutte le indicazioni tecniche.

Registrazione di SK

Dopo l’installazione l’utente con ruolo di amministratore dello SK (che può essere il responsabile del WP di RITMARE o il ricercatore che coordina le attività di unità Operativa) dovrà procedere configurando il proprio nodo e registrandolo presso il nodo centrale di RITMARE (al fine di utilizzare alcune funzionalità condivise): alla pagina SK registration è descritta la procedura da seguire.

Utilizzo di SK

Una volta che il vostro amministratore avrà completato la procedura di registrazione del vostro SK, avrete abilitato il vostro nodo di distribuzione e potrete cominciare a lavorare per:

  1. inserire i vostri dati, siano essi mappe o/e osservazioni
  2. compilare i metadati relativi
  3. visualizzare le risorse e i metadati da voi inseriti
  4. accedere alle risorse dal portale RITMARE o da altri portali standard (es. INSPIRE, GeoPortale Nazionale c/o Ministero dell'Ambiente)
  5. comporre mappe utilizzando i vostri dati e dati distribuiti da altri (vedi punto precedente), siano essi layer od osservazioni